Descrizione prodotto

Autore: Cunego Domenico

Nacque a Verona l’11 gennaio 1727 da Antonio, artigiano, e Caterina Cominelli, e venne battezzato nella parrocchia della Santissima Trinità. Il 2 ottobre 1753 contrasse matrimonio nella chiesa di San Silvestro con Rosa Fantini, figlia di Girolamo, contitolare della più prestigiosa ditta di indoratori veronesi. Da questo matrimonio nacquero sei figli. La primogenita, Teresa, fu tenuta al sacro fonte, nel 1754, da Giambettino Cignaroli; il 22 novembre 1757 nacque Luigi e il 12 dicembre 1760 Giuseppe.
Domenico fu abile incisore, lavorò a Roma incidendo 21 acqueforti per la “Schola Italica Picturae…cura…Gavini Hamilton…Romae 1773” e numerose altre tavole tratte da soggetti di grandi pittori, da Raffello a Domenichino, dai Carracci a Michelangelo e altri. Morì a Roma nel 1803.
Epoca: 1770
Tecnica: Acquaforte in rame
Misure: 206 x 343 mm
Descrizione: Acquaforte tratta da un soggetto di Annibale Carraci, stampata su carta forte con filigrana; ampi margini, perfetto stato di conservazione. Incisione tratta dall’opera: “Schola Italica Picturae (…) cura (…) Gavini Hamilton (…) Romae, 1773”. Dopo il titolo si legge: ‘Romae ex Tabula in Aldibus Lancellotti’.
Bibl.: Charles Le Blanc, 44.