Descrizione prodotto

Autore: Piranesi Giovan Battista

Mogliano Veneto 1720 – Roma 1778. Incisore e architetto, dopo una prima formazione a Venezia (nella bottega dei fratelli Valeriani e presso l’incisore Carlo Zucchi), nel 1740 si recò a Roma come disegnatore dell’Ambasciata veneziana. Lì conobbe Giuseppe Vasi, da cui imparò molti segreti dell’arte incisoria, fra cui la morsura della lastra a più riprese, che gli permise di ottenere forti contrasti chiaroscurali, congeniali alla sua vena creativa.
Epoca: 1749
Tecnica: Acquaforte in rame
Misure: 390 x 602 mm ca
Descrizione: Il titolo continua: eretta, da Costantino Magno, divisa in cinque Navate cò sua Crociata. Ottanta Colonne di marmo greco, venato di vario colore quivi trasportate dal Sepolcro di Adriano Imperatore, sostentano le Navate variando di grandezza, e lavoro le laterali da quelle della Navata di mezzo. Altre Colonne dieci di Granito sono sparse per la Crociata; intorno alla quale, come ancora intorno la Navata di mezzo cronologicamente disposti si veggono li Ritratti di tutti i Sommi Pontefici Romani con altre Pitture antiche già quasi consumate dal tempo. Il Pavimento delle Navate è formato di rotti pezzi di marmo, levati dalle Rovine di altri Edifici antichi. Bel foglio, carta vergata. QUARTO STATO DI SETTE. Bibliografia: Hind, 7; Focillon, 792; Wilton-Ely, 138.