Descrizione prodotto

Der Weiss Kunig. Eine Erzehlung von den Thaten Kaiser Maximilian des Ersten. Herausgegeben aus dem Manuscripte der k. k. Hofbibliothek.
Wien (Vienna) Kurzbockens, 1775
Un volume in folio, pp. (8), 307, (11), 237 xilografie.
Legatura in pergamena rigida.
“Der Weiss Kunig” fu l’opera incompiuta dell’imperatore Massimiliano I che intendeva lasciare ai posteri un affresco storico della sua vita e del suo impero.
La prima e la seconda parte furono composte dal suo segretario Marx Treitzsaurwein, la terza da lui stesso.
Accompagnavano lo scritto numerosi disegni delineati da vari artisti che, in previsione di una pubblicazione stampata, furono riprodotti in xilografia.
Ma il lavoro non venne mai edito, il manoscritto con 92 disegni fu ritrovato a Schloss Ambras nel 1665, le xilografie a Graz cento anni dopo.
110 intagli sono attribuiti a Hans Burgmair, 122 a Leonard Beck, altri a Schaufelein, Springinklee, Liefrinck e Lindt.

Fairfax Murray, “Early german books”, 416
Bartsch illustrato vol. 7, parte II, 1-251