Descrizione

Descrizione degl’istromenti armonici d’ogni genere del padre Bonanni

A spese di Venanzio Monaldini libraro al Corso, Roma, 1776

Seconda edizione riveduta, corretta, ed accresciuta dall’abbate Giacinto Ceruti ornata con CXL rami incisi d’Arnoldo Wanwesterout – in 4° – pagine XVI, XXIII, (1), 214, (2) – Mezza pergamena ottocentesca  con titolo e fregi in oro su tassello rosso nel dorso.

Frontespizio illustrato da Vincenzo Brenna e inciso da Francesco Rastaini, tavole incise da Wanwesterout, capilettere e testatine – Piatti rivestiti in carta decorata. Testo bilingue italiano e francese su due colonne. Ampi margini – 139 tavole su 142 mancano le tavole I, II, XXII probabilmente non inserite dal legatore.

Titolo in francese al frontespizio: Description des instrumens harmoniques en tout genre par le pere Bonanni. Numerazione della tav. XIV compare insieme alla tav. XIII, la tav. XXIX è divisa in due numerate 1 e 2, a p. 115 una tav. non numerata dal titolo ‘Varietà di cetere’., a pagina 165 tavola non numerata ‘Campanelli antichi’.

Celebre testo del gesuita F. Bonanni o Buonanni (1638-1725), fondamentale per la storia della musica, ricercato per il ricco apparato iconografico dove vengono mostrati musicisti e strumenti di ogni genere e paese, dall’antichità all’età moderna.

Buona copia con qualche macchia e segno d’inchiostro che non disturba.