Descrizione

GEOR. BUCHANANI SCOTI, POEMATA quæ extant. EDITIO POSTREMA.

Ex Officina Elzeviriana, Leida, 1628

Un volume in 24° (120 x 65 mm), pagine: 511, (14), (3b). Legatura coeva in piena pergamena con titolo calligrafico sul dorso. Tagli spruzzati in blu. Frontespizio inciso con ritratto dell’autore. Testatine, finalini e capolettere in xilografia. Interessante volume che raccoglie le opere: “Psalmorum Davidis paraphrasis poetica”, “Euripidis Medea” e “Euripidis Alcestis”, le tragedie “Baptistes” e “Jepthes”, l’aspra satira “Franciscanus et frates”, i poemi “Elegiarum”, “Sylvarum”, “Hendecasyllabon Liber”, “Iambon Liber”, “De Sphæra” nel quale l’autore difende il sistema tolemaico, “Epigrammatum”, “Miscellaneorum liber”.
Qualche segno calligrafico di antica mano a pagina 138-141 e 163-165, e annotazioni calligrafiche nella seconda delle ultime tre pagine bianche. Bell’esemplare.
George Buchanan (1506 – 1582), fu umanista, poeta e storico scozzese.