Descrizione prodotto

Autore: Sadeler Jan e Raphael

Jan: Bruxelles 1550 – Venezia 1600. Raphael: Anversa 1561 – Monaco 1628. Le loro due vite si svolsero praticamente in parallelo, fino alla morte di Jan, poichè Raphael lo seguì quasi sempre nei suoi spostamenti. Entrambi appresero l’arte del bulino nella bottega del padre, damaschinatore e incisore di armi e coltelli. Si spostarono prima a Francoforte, poi a Colonia e nel 1588 a Monaco, dove Jan divenne incisore ufficiale di corte. Nel 1595 entrambi giunsero a Venezia, dove era allora molto fiorente il commercio di stampe di riproduzione di dipinti dei grandi maestri. Le loro stampe svolsero un utile e prezioso compito didattico, permettendo agli artisti neerlandesi di conoscere la pittura italiana. Nella città lagunare Jan morì di peste, lasciando suo figlio Justus ad occuparsi della bottega di famiglia con lo zio Raphael. I Sadeler nelle loro prime opere di traduzione privilegiarono l’opera di Jacopo da Bassano; in seguito si occuparono anche di altri veneti (es. Tintoretto) e di fiamminghi che avevano appreso la lezione italiana. Una parte dei rami della famiglia fu acquistata nel XVIII sec. dalla calcografia Remondini.
Epoca: 1600 ca.
Tecnica: Acquaforte in rame
Misure: 222 x 258 mm
Descrizione: Bella acquaforte raffigurante la personificazione dell’Italia accompagnata da Apollo, con vari oggetti allegorici (libri, maschere teatrali, una cornucopia, strumenti musicali, resti antichi, strumenti scientifici ed altro); nello sfondo animati scorci paesaggistici. L’autore delle figure è Johann da Ach. Nel margine inferiore sono presenti sei versi in latino. Ai piedi della figura di Italia è presente un cartiglio con la dedica ad Abramo Ortelio. Bel foglio con almeno 1 cm. di margine per lato.